venerdì 18 dicembre 2015

Una chiamata da Babbo Natale (quello vero)


Volete stupire un bambino e farlo chiamare per nome direttamente da Babbo Natale in persona (quello vero)? 
Ecco il link che fa per voi (by Coca Cola). 

Basta compilare i campi con il nome del fortunato e con il vostro numero di telefono per vedere il video e ricevere una telefonata personalizzata (e GRATIS).
Effetto sorpresa assicurato! Ah assicuratevi di tenere il bimbo con voi perchè il video parte subito dopo la compilazione! 

Buon Natale! 

http://italy.coke-xmas.com/


giovedì 3 dicembre 2015

Un libro che fa bene... Consigli per i regali di Natale (e non solo)

Se state cercando un regalo di Natale per fare un figurone con i bambini e per fare anche del bene eccovi qui la proposta del Laboratorio magico: il libro (e l'audiolibro) de "La strana storia di Pandoro e Panettone, due amici in cerca di casa".

Oltre a far felici i bimbi con una tenera storia in rima aiuterete infatti le associazioni che si occupano degli animali abbandonati!

Per tutte le info del progetto potete guardare qui:

http://pandoroepanettone.jimdo.com/

Ecco dove acquistare:
http://pandoroepanettone.jimdo.com/acquista-il-libro/

libro cartaceo: offerta da 13€
Ebook: offerta da 1,99€
Audiolibro: offerta da 4€ (file) o 5€ (cd)

Non vi resta che mandarci una mail e godervi la storia... ma affrettatevi :)

ps. stiamo lavorando al secondo libro: "Pandoro, Panettone e la balena che voleva volare": se volete dare un'occhiata alle anteprime le trovate qui"




Libro personalizzato... un consiglio per i regali di Natale (Ma non solo)


Oggi vi presento un sito, trovato su Facebook, che propone la stampa di un libro personalizzato per i vostri bimbi (o cuginetti, nipotini etc ovviamente).

https://www.lostmy.name/

La storia si intitola "Dov'è il mio nome?" e narra l'avventura di un bambino (o di una bambina, a scelta) che una mattina scopre che il suo nome è scomparso; parte quindi alla ricerca delle lettere che lo compongono e si troverà in un mondo magico con draghi, aquile, sirene, ippopotami...

Dal momento che non c'è un elenco di nomi ma è consentito scrivere liberamente è possibile stampare libri proprio per tutti (anche per i bimbi con i nomi più originali)! Inoltre la storia è personalizzata per maschietto o femminuccia, a seconda della selezione.
Dimenticavo... in prima pagina è possibile far inserire gratuitamente una dedica personalizzata.

Veniamo ai costi: circa 27€ a libro ma sono proposti sconti per l'acquisto di più libri (io ho ottenuto uno sconto del 20% sul quarto libro)

Ecco il video di presentazione:

https://www.youtube.com/watch?v=1lPGSdyVHX8

L'ho trovata un'idea davvero carina ed originale per un regalo di Natale, battesimo, compleanno ed ogni occasione speciale quindi ho pensato di condividerla con voi!

Ora non mi resta che aspettare la spedizione...

Spero di avervi dato un bel suggerimento per i vostri doni

Buona giornata!

martedì 10 novembre 2015

Pandoro, Panettone e la balena che voleva volare - Capitolo 4: Il messaggio di Maya



Capitolo 4: il messaggio di Maya

 

Arrivati presto sull’imbarcazione

Guardano la bottiglia con grande emozione

Non è vuota, contiene qualcosa:

Una pergamena bianca e rosa.

La estraggono curiosi Panettone e Pandoro

E notano alcune frasi scritte in oro

 

Srotolano bene quella carta preziosa

Scritta davvero con una grafia graziosa

Ma con le onde e il pedalò che si muove

Non riescono a leggere quelle parole nuove

Attendono allora di essere in spiaggia

Per capire bene con tutta calma.

 

Una volta sotto l’ombrellone

Pandoro esorta l’amico panettone:

“Forza, leggiamo bene noi due in coro,

Forse si tratta del racconto di un tesoro!”

Così stendendo il foglio sulla sabbia bollente

Scoprono qualcosa di davvero sorprendente:

 

La lettera è scritta con caratteri dorati

Molto ben fatti e ben curati;

I nostri amici la leggono con attenzione

E tiene bene il segno soprattutto Panettone:

 

“Ciao, sono Maya la balena

E vorrei confidarvi la mia pena

Qui nell’acqua sono nata

E sino ad ora ci son sempre stata

Ora vorrei tanto che quaggiù

Io non ci debba stare più.

Tutti gli animali che nuotan qui vicino

Pensano che il mondo sia davvero carino

Io invece credo che vorrei scappare

Lontano da tutti e lontano dal mare

Son la più grossa e anche la più goffa

E per una gonna non basta mai la stoffa

Sono pesante e ad ogni movimento

Tutti si spostano per lo spavento

I miei amici vorrebbero giocare

Ma son troppo grande e li potrei schiacciare

Così ogni tanto me ne sto a galla

A guardare quella grande sfera gialla

Che brilla nel cielo così calda e lucente

Rendendo tutto davvero sorprendente.

Vorrei essere leggera, come le farfalle,

volare felice sulle rose e sulle calle,

non aver paura di far cader le cose

e sentirmi bella a tutte le ore.

Spero che questo mio messaggio

Giunga a qualcuno di passaggio

Che possa capire la mia situazione

E trovare presto una soluzione

Con tanto affetto e speranza vera

Firmato Maya la balena”

 

“Pandoro, questa è una lettera molto importante

Dobbiamo far qualcosa all’istante,

non possiamo di certo stare a guardare

mentre qualcuno si sente così male”

 

“Hai ragione amico mio

È quello che penso anch’io

Ma in questo caso la situazione

E non è proprio di facile gestione;

Non sappiamo dove vive

E non si capisce da quello che scrive

Potrebbe essere in tutto l’oceano

Che è immenso, da quel che vedo.”

 

In quel momento Valentina a Mattia

Chiamano i loro amici per andar via

Dato che ormai si sta avvicinando la sera

E gli ombrelloni verran chiusi per una notte intera.

 

Così, in fretta, Pandoro e Panettone

prendono i giochi lasciati prima sotto il sole.

Mettono tutto nel loro carretto

Assieme alla palla e al loro berretto,

Arrotolano bene la lettera trovata

Pensando a come Maya possa essere aiutata.

Si dirigono quindi nel loro appartamento

Pensando come fare a darle appuntamento.

venerdì 25 settembre 2015

Pandoro, Panettone e la balena che voleva volare - Capitolo 3: Uno strano ritrovamento



Capitolo 3: uno strano ritrovamento

 

Cullati dolcemente dalle onde del mare

La mattina è inoltrata ed è tempo di nuotare

Così per primi Valentina e Mattia

Fanno il tuffo più grande che ci sia!

 

E’ ora il turno di Pandoro e Panettone

Che hanno aspettato quel momento per ore

Panettone parte con una corsetta

E per l’emozione fa una bella puzzetta

mentre si lancia a capofitto nel mare

Lasciando Pandoro intontito a guardare.

 

Ancora un po’ scosso da quel che ha odorato

Si ritrova d’un tratto già tutto bagnato:

Panettone ha fatto un’entrata entusiasmante

Provocando schizzi e un’onda gigante

Adesso tocca anche a Pandoro

Saltare e raggiunger tutti loro:

Ma il nostro gattino se vogliamo dirla tutta

Ha un po’ di fifa per quell’acqua profonda:

Non è del tutto certo di fare quel tuffo

E panettone pensa che sia un po’ buffo.

 

Si prepara e indossa bene il salvagente

Tenendosi al bordo saldamente

E mentre si chiede se saltare o rimanere

Qualcuno gli dà un colpetto sul sedere!

E’ Mattia che risalendo sull’imbarcazione

Ha voluto aiutarlo nella sua azione

 

Di colpo Pandoro fa un gran balzo

E cade in acqua con un grande schianto!

Dopo esser riemerso grazie al salvagente

Capisce che quel gioco può esser divertente.

Nessuna paura: sta perfettamente a galla

Grazie alla sua bella ciambella gialla!

 

Nuotano e giocano i quattro amici

Tra le acque blu, i pesci e le alici

Quando ad un tratto qualcosa si avvicina

Ma non è un granchio o una stella marina…

Brilla al sole ed è verde scuro

“Ci avviciniamo? Sarà sicuro?”

Dice Panettone con un po’ di spavento

Ma attratto dall’oggetto trascinato dal vento.

 

Decide infine di andare a guardare

Cosa sta galleggiando in mezzo al mare.

 

Qualche zampata in acqua e arriva presto:

A nuotare Panettone è proprio lesto!

Lo segue anche l’amico Pandoro

Sperando di trovare un gran tesoro

 

Ma quell’oggetto misterioso che galleggia

Se ne sta andando come una scheggia

Trascinato da un’onda arrivata all’improvviso

Senza nemmeno un po’ di preavviso.

 

“Quanta fatica nuotare in tutta fretta,

Quella cosa proprio non ci aspetta!”

Ma Panettone ha una grande idea in mente:

mandare il gatto in aria con un lancio sorprendente

Per fargli scavalcare le onde più grandi

E prendere il tesoro che cercavano da anni.

 

Così avvicinandosi all’amico nel mare

Gli spiega il piano che crede geniale

E prima che lui possa dire di no

Lo lancia in alto più che può.

Si vede un micio volare nel cielo blu

poi si sente un tuffo, e poi nulla più…

 

Riemerge Pandoro dalle onde schiumose

Con in testa delle alghe melmose.

Pensa sia stata un’impresa entusiasmante

E potrebbe anche rifarla all’istante

Ma il suo compito adesso è ben altro:

recuperare l’oggetto che gli era scappato.

Ora lo vede, è davvero vicino,

sembra un piccolo sottomarino

ma guardandolo bene, che delusione:

Una bottiglia di vetro color verdone.

 

Panettone nel frattempo si è avvicinato

E guarda quell’oggetto in modo accurato

“Pandoro non è un gran tesoro in effetti

Ma forse c’è una cosa che non ti aspetti.

Presto torniamo sul pedalò e controlliamo

Cosa contiene la bottiglia di strano”

Così veloci inizian subito a nuotare

Pensando a quello che potrebbero trovare.
 
 
 

lunedì 21 settembre 2015

Libro per bambini: Piccolo uovo (di Francesca Pardi)


Oggi vi presento un libro che mi è appena arrivato da Amazon e che mi ha incuriosito grazie alle recenti dichiarazioni del sindaco di Venezia, che ringrazio per il NON voluto suggerimento.

Si tratta di una storia per bambini scritta da Francesca Pardi e illustrata splendidamente da Altan (quello della Pimpa per intenderci).

Poche frasi chiare e una trama semplice che porta però a riflessioni profonde.

Il protagonista è un piccolo uovo che teme di schiudersi perché non sa dove andrà a finire; intraprende così un viaggio per conoscere le famiglie che ci sono nel mondo.

Troverà una famiglia tradizionale, una composta da due mamme, da due papà, da un genitore solo, da persone appartenenti a razze diverse.. Tante possibilità con una sola cosa in comune: l'amore

Il libro è disponibile anche in versione digitale, letto da Lella Costa (lo trovate su Play store o facendo una piccola ricerca in internet)
Eccone un'anteprima: https://www.youtube.com/watch?v=QVI21OVB0-s

Ho tentato di trovare il messaggio negativo e terrificante per il quale questa storia, in cui NESSUNO viene ucciso, umiliato, picchiato o discriminato, è stata fatta sparire da alcune scuole materne ma sinceramente non ci sono proprio riuscita.

Non mi resta che augurarvi buona lettura ed andare ad ordinare le altre avventure di Piccolo Uovo...












venerdì 28 agosto 2015

Pandoro, Panettone e la balena che voleva volare - capitolo 2: La gita in pedalò




E’ una mattina molto calda al mare

E sulla sabbia non si può giocare

Le zampe scottano, la sabbia è bollente:

bisogna trovare qualcosa di divertente!

“Pandoro qui ci stiamo sciogliendo,

Non c’è nemmeno un filo di vento.

Dovrei fare un tuffo ed esser bagnato

Ma non posso, ho appena mangiato!

Fa troppo caldo, non c’è soluzione

Io mi ritiro sotto l’ombrellone!”

 

In quel momento arriva Martina,

con una proposta davvero carina:

“Pandoro, Panettone, prendete il salvagente:

Stiamo per fare una cosa divertente!

Non ci bagneremo ma saremo sul mare

E al momento giusto potremo nuotare!”

 

Senza capir molto Pandoro e Panettone

Si avviano verso l’acqua sotto il solleone.

 

Arrivano presto sul bagnasciuga

E salutano una bella tartaruga

Che, pian pianino, dopo aver ricambiato,

scivola verso il terreno bagnato.

 

Arrivati all’acqua, Martina e Mattia,

Invitano i nostri amici a non andare via

Ma a salire su una specie di imbarcazione

Facendo cenni con grande emozione:

“Su amici, non esitate,

Questa è l’attrazione dell’estate!

Sembra una barca ma ci sono i pedali,

è come andare in bici ma in mezzo agli squali!”

 

“Accidenti Panettone, sono un gatto coraggioso

Ma non so se fidarmi di questo strano “coso”!

Mi sembra davvero un aggeggio infernale

E poi non so se soffro il mal di mare”

“Ma no, Pandoro, non ti preoccupare,

staremo tutti insieme e non potremo affondare.

Presto vieni, stiamo per partire

E ci divertiremo di sicuro a non finire!”

 

Detto questo salgon tutti sul pedalò

Anche se Pandoro pensa “Affogheròòò”.

L’imbarcazione inizia a dondolare

E la gita adesso può iniziare!

 

Dall’acqua limpida si intravede il fondo

E si spostano veloci verso il mare profondo.

 

Pandoro si convince che non ha il mal di mare

E capisce che quel “coso” non è poi tanto male

Così finalmente toccando l’acqua con le zampine

Nessuno ha più quel caldo da morire.

 

Si alza anche una leggera brezza

Che sembra quasi una morbida carezza.

Ormai son tutti in alto mare

E aspettano con ansia il momento di nuotare.
 
 
 
 

lunedì 17 agosto 2015

Canazei, la città dei parchi giochi

Oggi vi presento una strada a misura di bimbi: la ciclabile della val di fassa che passa da Alba e Canazei (TN).
Percorrendo un bel sentiero adatto anche ai passeggini e costeggiando il torrente vi imbattetete ad Alba in un parco giochi molto ben tenuto con scivoli, altalene e carrucole. Proprio di fronte c'è anche un bel baretto dove fare una merenda a base di gelato, un aperitivo o, perché no, un bel pranzo (ottimi i panini e i rosti). Proseguendo verso  Canazei passerete accanto ad un bellissimo parco per Mountain bike con accesso gratuito. Il tutto è gestito dalla Fassa bike che, se necessario, noleggera' ai bambini bici e casco (obbligatorio!). Sul percorso in alcuni orari potrete trovare anche alcuni volontari che spiegheranno come affrontare i vari ostacoli sul percorso (ponti mobili, dossi, salti, curve paraboliche). È gradita (ma non obbligatoria) una piccola mancia.
Ma il divertimento non finisce qui! Poco più avanti, sulla stessa strada e a ridosso del paese, si trova un altro parco giochi molto ben attrezzato: gommoni sull'acqua, tappeti elastici, discesa su ciambellone e discesa su speciali go kart trainati in cima da ski lift.
Una discesa su go kart costa 3 euro; non proprio a buon mercato ma per l'esperienza ne vale la pena!
Insomma non c'è che da sbizzarrirsi! Buona passeggiata e buone avventure!

lunedì 27 luglio 2015

Pandoro, Panettone e la balena che voleva volare - capitolo 1: Tempo di vacanze!

A grandissima richiesta tornano Pandoro e Panettone con una storia a puntate tutta estiva da leggere sotto l'ombrellone!

Come sempre è in anteprima per i lettori de Il laboratorio magico... Non perdetela!

E per chi non avesse letto la prima avventura ecco il link delle anteprime:
http://www.il-laboratorio-magico.blogspot.it/search/label/La%20strana%20storia%20di%20pandoro%20e%20Panettone

... e quello per acquistare il libro (coloratissimo!!!) a favore degli animali abbandonati, di canili, gattili e rifugi:

www.pandoroepanettone.jimdo.it
www.facebook.com/pandoroepanettone
info: illaboratoriomagico@gmail.com


Capitolo 1: tempo di vacanze!



E’ tempo di vacanze per Pandoro e Panettone,

tempo di bagni, di spiagge e solleone.

La scuola è finita ed è ora di partire

Per mare, giochi e risate a non finire.

 

Con i loro amici Valentina e Mattia

Ogni mattina presto vola via!

Costruiscon castelli alti fino ai tetti

Con grandi torri e un mucchio di merletti,

cercano conchiglie da usar come tesoro,

sassolini e vetrini più preziosi dell’oro:

Ne faranno decorazioni pregiate

Da incastonare sulle pareti dorate.

 

“Wow Panettone, guardami, sono un re

E se vuoi incorono anche te”

Dice Pandoro con in testa una formina

E tenendo ben dritta la codina.

Ma Panettone aspira ad altro ruolo:

Un prode cavaliere forte e coraggioso!

Per questo prende in bocca subito un secchiello

E se lo lancia in testa per farlo a mo’ di elmo.

 

Ridono e volano con la fantasia

In un mondo che non si sa dove sia.

Valentina diventa la principessa più bella,

Da fare invidia persino a una stella!

Mattia vive nel suo castello incantato

Ed è il principe migliore che sia stato inventato

 

Sognano quindi Panettone e Pandoro

Distesi su quella calda sabbia d’oro;

Ripensano agli amici che hanno incontrato

Durante il loro viaggio l’anno passato:

Sarebbero invitati per una festa al castello

Con papillon, fiocchetti e cappello:

Sarebbe una cosa davvero sfarzosa

E gatta Maria ancor più graziosa,

Blacky farebbe qualche magia

Per avere la torta più grande che ci sia!

Poi tutti insieme, dopo aver giocato

mangerebbero anche un biscotto al cioccolato;

Starebbero lì persino alla sera

Con la luce che pian piano si azzera

E passerebbero le ore più belle

Raccontandosi storie sotto le stelle.
 
 

giovedì 2 luglio 2015

Un prestigiatore per le vostre feste: Riccardo Reali


Che la magia esista è un dato di fatto ma c'è chi la sa fare molto bene.

A parte Fata Clementina e Blacky de "La strana storia di Pandoro e Panettone", che di cose strane ne sanno fare a bizzeffe, oggi vi presento il prestigiatore Riccardo Reali, conosciuto sabato scorso alla festa d'estate di Amici per i baffi (BG).

Con il suo spettacolo ha portato bambini e adulti in un viaggio alla ricerca di un misterioso anello magico attraverso coinvolgenti giochi di magia, musiche e atmosfere esotiche.

Ironia, battute e numeri mai banali hanno entusiasmato tutti: abbiamo creato l'acqua, visto un serpente, sciolto nodi, trovato tesori e, alla fine, l'anello che tanto avevamo cercato è sparito tra le mani per poi finire.... beh questo non ve lo svelerò!

Questo ragazzo, oltre ad avere talento da vendere, si distingue anche per generosità: non ha infatti chiesto alcun compenso e ha devoluto l'incasso a favore dei mici del gattile!

In sintesi: se volete animare un compleanno, un evento o una festa io ve lo consiglio... provare per credere! Lui è di Como ma arriverà anche a casa vostra (d'altra parte è un mago, non farà fatica!)

Questo il suo nuovo sito: www.riccardoreali.com
Questa è la sua pagina FB: https://www.facebook.com/RiccardoRealiPrestigiatore
Se volete chiamare direttamente: 349 4979034

Ciaooooo